Envoyer un message

Melinda Miceli

Critico d'arte, scrittrice

Melinda Miceli

Critico d'arte, scrittrice

Message

Coordonnées

+39288715826

Via Adda 58, Siracusa

Autres pages

Nos partenaires

Partager Melinda Miceli sur :

Twitter

Galerie de Melinda Miceli

Scrittrice dannunziana indottrinata

Biographie de Melinda Miceli

Melinda Miceli nasce ad Augusta il 07.01.1974, vive a Siracusa. Dopo aver compiuto gli studi classici ed universitari inizia a viaggiare e a conoscere terre lontane, come l’Africa e l’Irlanda luoghi che s’imprimeranno su tela in opere paesaggistiche. La sua poliedrica ispirazione, non trovando completezza nell’espressione pittorica, si tramuta poi in versi antropologici e d'amore; pubblica nel 2001 la prima raccolta di poesie intitolata “Vita di passioni” nella quale vuole suggerire con raffinato simbolismo gli aspetti della decadente moralità sociale facendo intravvedere la sofferenza dell’intellettuale che si rifugia negli eleganti piaceri dei viaggi e dei bei versi.

Ha pubblicato “Il lago di Lentini” saggio storico- artistico e idrografico ricco di suggestivi cenni letterari e poetici che vince nel 2009 il premio geografico Giovanna Cultrera. Seguiranno altri raffinati e rinomati saggi da intenditore come “Le gole dell’Alcantara, l’Anapo ed il Ciane, Cavagrande del Cassibile”, “Siracusa e le meraviglie dell’Unesco” adottato dall'università, “Attraversando Noto barocca e l’Eloro”, “Siracusa Noto Pantalica Akray” bilingue, per i quali approfondimenti medievali la scrittrice ottiene riconoscimenti a livello internazionale come diversi premi letterari e 2 lauree honoris causa conferite dalla prestigiosa Università di Cantherbury che la segnalano nel panorama editoriale come la maggiore autrice accreditata e blasonata nel campo della saggistica del territorio. Tra i libri didattici "Attraversando la nostra storia" vincitore del bando europeo editoria educativa per bambini e “Tesori di Siracusa” adottato dalle scuole elementari e medie del Comune Capoluogo nel 2009, 2015 “Siracusa provincia d’Europa” 2015 Monieri Editore. Le sue guide sono viaggi altamente culturali, considerate dalla critica le più approfondite su Siracusa e la Sicilia Orientale,inserite negli Art Book. Per il suo linguaggio scenografico e suggestivo definito di “standhaliana eleganza” in grado di svelare anche simbolismo ed esoterismo di ogni città con dettagli preziosi e inediti, è definita scrittrice colta e dannunziana.
Ha insegnato in master post laurea sulla storia della Sicilia e i beni culturali dell'isola. Inoltre in Pon sul barocco siciliano e sulla lingua italiana e la sua origine presso istituti scolastici superiori.

Come giornalista e Critico d'arte ma anche letterario ha scritto ben 3000 articoli e reportage sulla storia e l'arte del territorio spesso arricchiti da riferimenti simbolici ed esoterici per testate come Notabilis, La Domenica, Il Ponte, Il Cammino, Informa Sicilia, Libertà, Globus, Ars Magistris, Ok arte, Luz Cultural, Arts Direct.

Dal 2015 al 2019 Melinda Miceli è definita la scrittrice da premio; Nominata 2015 Premio Donna Siciliana dell'anno per la scrittura e l'arte, onorificenza che detiene anche nel 2016 Premio Donna speciale per la letteratura grazie al romanzo colto ed esoterico "Primadonna in Sicilia", Morrone Editore.
Nel 2017 viene nominata Premio Donna Siciliana dell'anno come Critico letterario ed Artistico.

Altre onorificenze: 2016 Venere del Mediterraneo per la letteratura, Premio Cultura Sicilia 2017, Premio Arte Pentafoglio 2017, 2016, Premio letteratura città di Acireale, Premio letteratura Aretusa 2017, Premio Valle dello Jato 2017, Premio Charme of art come Critico d'arte anche esoterico, Ippogrifo d'oro 2017 per le letteratura, Premio diva dell'anno 2019 per la letteratura, 2018 Attestato di merito istituzionale alla Carriera artistica Ars Magistris, Sigfrido d’oro alla carriera come direttore artistico onorifico di Ars Magistris; Premio Cultura Sicilia 2020.

Dal 3 gennaio 2019 direttore artistico onorifico di Ok Arte magazine Milano incarico che lascia dopo 7 mesi.

Dal 7 gennaio 2019 direttore artistico onorifico di Sarno città festival premio nazionale popolarità Ippogrifo d'oro e inizia a scrivere per l'Enciclopedia d'arte italiana di cui oggi e' il referente per il Sud.

Critico d’arte onorifico e di riferimento delle riviste Luz Cultural magazine Spagna e Globus magazine, Melinda Miceli e' presente su tantissimi portali d'arte tra cui Arts direct e Pittart dove come critico d'arte fa divulgazione culturale su luoghi e artisti selezionati.

Nel 2019 istituisce il Certamen internazionale sulle Cattedrali d'Occidente di cui e' Presidente. Melinda Miceli scrive da poco anche soggetti per il cinema ed è riconosciuta come un'importante icona e “aedo” della cultura siciliana al femminile.

Evénements de Melinda Miceli

Biography of dr Melinda Miceli Dédicace
Du 14 Juin 2020 au 31 Décembre 2020 à Madrid
Entrée: Gratuit

Melinda Miceli honorary artistic director of Luz Cultural
After countless writings for the French portal Arts Direct and Luz Cultural for which she was the leading writer, here is the right and inevitable international recognition, given the quality of the Miceli Subject, made "official".
Melinda Miceli is the new honorary artistic director of Luz Cultural, an elite and international culture magazine in Spanish. It was the 2 international magazines that supported the Virtual Ethical Video Catalog "Love against death" by the art critic Miceli, publishing the press releases and reviews on the artists.
One of the countless prizes that dot the artistic life of the solar writer of Syracuse, born in that cradle of stratified culture which is the wonderful Sicily, but which is even more emotionally pregnant because it brings our Italy to the fore, harassed by an epidemic that highlighted the shortcomings of a thought increasingly directed towards having than being.
Melinda Miceli seems to come from the Garden of the Hesperides but is real, immersed in the pain of her neighbor from which, however, she can emerge to indicate the way par excellence, that of Beauty that not only creates in a thousand different languages but that she seeks and promotes with constant generosity and personal sacrifice in a cultural dissemination of great depth.
It is no coincidence that he is also the international Vicar for Culture and the art of the order of the Federician Templars and always honorary artistic director of Oscar of the arts and entertainment and of the Federico 2 e Cultura Sicilia Award.
Her ability and reliability as a culture volunteer places her as a reference point for many awards and art magazines in which she brings together experienced and discovered talents.
I said elsewhere that this honor, writing a presentation of yours worried me a lot and I repeat it; therefore I invite you to approach it to His Art and that of His Artists and of these lines you can do without immersing yourself in the pure aesthetic and stylistic sense of Melinda Miceli. Often it has been defined as the voluntary aedo of this land and the icon of Sicilian culture but only those who have worked with her in these ethical competitions really know how much you love Sicily, beauty and above all know your great sense of justice for which we can admire ethical events and real artists as in the last very successful event Love against death. And once again after Notre Damr is the light that defeats the darkness to bring to mind a magnificent artistic reworking of reality.

Alessandra Marinacci
Biography Melinda Miceli
Melinda Miceli was born in Augusta on 07.01.1974, lives in Syracuse. After completing his classical and university studies, he begins to travel and get to know distant lands, such as Africa and Ireland, places that will impress themselves on canvas in landscape works. His multifaceted inspiration, not finding completeness in the pictorial expression, then turns into anthropological and love verses; published in 2001 the first collection of poems entitled "Life of passions" in which he wanted to suggest with refined symbolism the aspects of decadent social morality by glimpsing the suffering of the intellectual who takes refuge in the elegant pleasures of travel and beautiful verses.

He published "Il lago di Lentini" historical-artistic and hydrographic essay full of suggestive literary and poetic signs that won the geographic prize Giovanna Cultrera in 2009. Follow other refined and renowned essays by connoisseurs such as "The Alcantara gorges, the Anapo and the Ciane, Cavagrande del Cassibile", "Syracuse and the wonders of Unesco" adopted by the university, "Crossing Noto baroque and the Eloro ", Bilingual" Siracusa Noto Pantalica Akray ", for which medieval studies the writer obtains international awards such as various literary prizes and 2 honorary degrees conferred by the prestigious University of Cantherbury who mark her in the editorial panorama as the greatest accredited and noble author in the field of non-fiction of the territory. Among the didactic books "Crossing our history" winner of the European educational publishing call for children and "Treasures of Syracuse" adopted by the elementary and middle schools of the Capital City in 2009, 2015 "Syracuse province of Europe" 2015 Monieri Editore. His guides are highly cultural journeys, considered by critics to be the most detailed on Syracuse and Eastern Sicily, included in the Art Book. For her scenographic and suggestive language defined as "standhalian elegance" capable of revealing also symbolism and esotericism of each city with precious and unpublished details, she is defined cultured and D'Annunzian writer.
He taught in post graduate masters on the history of Sicily and the cultural heritage of the island. Also in Pon on the Sicilian Baroque and on the Italian language and its origin in higher educational institutions.

Catalogo Exposition
Du 13 Mai 2020 au 30 Juin 2020 à Siracusa
Entrée: Gratuit

Catalogo virtuale "AMORE contro MORTE" il catalogo virtuale del Certamen internazionale

La pandemia del 2020, Covid 19, resterà nella storia anche grazie al contributo di stile del Certamen internazionale, i cui artisti si sono riuniti per illustrare questo nefasto evento per tutta l’umanità, attraverso uno strumento di grande efficacia comunicativa; il Catalogo virtuale "AMORE contro MORTE" che nasce per fissare nell’”imago”, il dolore, la speranza e la forza in un periodo apocalittico per l’umanità. Organizzato a livello internazionale da Luz Cutural e Arts direct, con i patrocini morali di Enciclopedia d'arte italiana, Templari Federiciani, Explorer of art, Globus magazine, Sarno città Festival. Direttore artistico onorifico dott.ssa Melinda Miceli critico d'arte e giornalista.
Il comitato scientifico è composto da: l’ambasciatore Ray Bondin direttore, il regista Stefano Reali, il critico Alberto Moioli direttore dell’Enciclopedia d’arte italiana, il Gran Maestro dei Templari Federiciani Corrado Armeri, il fisico nucleare Jacek Ciborowsky con presidente il Critico d’arte Melinda Miceli.
Gli artisti selezionati sono:

SEBASTIANO COSIMO AUTERI
PASQUALE VISCUSO
MIMMO ALLEGRA
ANTONINA GIUNTA
SENSI LORENTE
GIANNA ETERNO
LUIGI MESSINA
SANDRO MASALA
MELINDA MICELI
VINCENZO PRESENTI
CHIARA ROMEO

Il catalogo “Amore contro morte” è diviso in due sezioni, Pittura e Fotografia, e sarà esposto nei primi di luglio attraverso il video prodotto da prodotto da ART STUDIO DIGITAL CREATIONS di Sandro Masala.
L’evento è finalizzato anche a selezionare gli artisti che saranno premiati successivamente a Sarno città festival e ai Premi Federico II e Premio Cultura Sicilia dei Templari Federiciani che attraverso l’Ordine e il suo Vicario internazionale per la Cultura e l’arte saranno anche facilitati in iniziative espositive estere e seguiti ed indirizzati in manifestazioni di grande rilievo per continuare a innalzare il livello spirituale e artistico del Nostro Territorio. "L'arte per la vita" come recita la locandina nel senso ermeneutico spiega l'operato etico di questi Artisti ormai noti al mondo dell'Arte che conta. Le opere selezionate saranno recensite e pubblicate su Arts direct e Gigarte e , dietro selezione ed in altri termini anche su Informazione.it, Luz Cultural, Globus. Comunicati su Exibart e tutti i social e portali d’arte.



L'arte per la vita Exposition
Du 01 Mai 2020 au 30 Juin 2020 à ROMA
Entrée: 150 € EU

Compte tenu de l'urgence historique de Covid 19 que nous connaissons et des restrictions sociales imposées, l'exposition Divine Beauty a été convertie par le comité scientifique en catalogue virtuel "LOVE versus DEATH" organisé à l'international par Luz Cutural and Arts direct, avec un mécénat moral de l'Encyclopédie de l'art italien, des Templiers de Federician, de l'explorateur d'art, du magazine Globus, du Sarno citta'Festival.
Directrice artistique honoraire Dr. Melinda Miceli critique d'art et journaliste. Le Cercle des Artistes du Certamen sur les Cathédrales d'Occident, se référant à l'ancienne cour de l'empereur de Souabe et au syncrétisme de tous les arts et religions et humaniste et artistique des meilleurs esprits de notre temps. Le catalogue d'artistes réunis pour fixer la douleur, l'espoir et la force dans la période apocalyptique pour l'humanité à l'image de l'art, vise à faire en sorte que toutes les œuvres sélectionnées sur le thème restent dans l'histoire à travers les partenaires médiatiques. Pandémie d'actualité 2020 et de sélectionner les artistes qui seront décernés plus tard au festival de la ville de Sarno et aux prix Federico II et siciliens de la culture des Templiers fidèles. Pour info et sélections écrivez à l'email du directeur artistique infomelindamiceli@gmail.com.
Comité scientifique composé de: l'Ambassadeur Ray Bondin, le directeur Stefano Reali, le critique Alberto Moioli directeur de l'Encyclopédie italienne de l'art, le Grand Maître des Templiers Federician Corrado Armeri, le physicien nucléaire Jacek Ciborowsky avec le président le critique d'art Melinda Miceli.
Les œuvres sélectionnées seront examinées et publiées sur Gigarte et Artmajeur, sur sélection et en d'autres termes également sur Information.it, Luz Cultural, Globus. Communiqués de presse sur Exibart et tous les réseaux sociaux et portails d'art.
Data l’emergenza storica Covid 19 che stiamo vivendo e le restrizioni sociali imposte, la mostra Divina Bellezza e' stata convertita dal Comitato Scientifico in Catalogo Virtuale "AMORE contro MORTE" organizzato a livello internazionale da Luz Cutural e Arts direct, con i patrocini morali di Enciclopedia d'arte italiana, Templari Federiciani, Explorer of art, Globus magazine, Sarno citta'Festival.
Direttore artistico onorifico dott.ssa Melinda Miceli critico d'arte e giornalista. Il Circolo Artisti del Certamen sulle Cattedrali dell'Occidente, rifacendosi all'antica corte dell'Imperatore di Svevia e'sincretistico di tutte le arti e religioni e umanistico e artistico delle migliori menti del nostro tempo. Il Catalogo artisti riuniti per fissare nell’imago dell’arte, il dolore, la speranza e la forza in periodo apocalittico per l’umanità si pone l'obiettivo di far restare nella storia attraverso i media partner tutte le opere selezionate in merito al tema d'attualità Pandemia 2020 e di selezionare gli artisti che saranno premiati successivamente a Sarno città festival e ai Premi Federico II e Premio Cultura Sicilia dei Templari Fedeiciani. Per info e selezioni scrivere alla mail del direttore artistico infomelindamiceli@gmail.com.
Comitato scientifico composto da: l’ambasciatore Ray Bondin, il regista Stefano Reali, il critico Alberto Moioli direttore dell’Enciclopedia d’arte italiana, il Gran Maestro dei Templari Federiciani Corrado Armeri, il fisico nucleare Jacek Ciborowsky con presidente il Critico d’arte Melinda Miceli.
Le opere selezionate saranno recensite e pubblicate su Gigarte e Arts direct, dietro selezione ed in altri termini anche su Informazione.it, Luz Cultural, Globus. Comunicati su Exibart e tutti i social e portali d’arte.

Cosmopolitan Park archè museum Exposition
Du 01 Septembre 2020 au 31 Décembre 2021 à Noto
Entrée: Gratuit

La Fondazione ARTE’ di Santi Sindoni presieduta dal dr. Michele Monteleone, opera a scopo di beneficenza, istruzione, formazione, promozione della cultura e dell'arte svolgendo attività di studio, promozione, intervento, organizzando e favorendo convegni, seminari, mostre, concedendo, sovvenzioni, premi e borse di studio.
La fondazione Artè è impegnata nella realizzazione di un Museo che sarà denominato Oltre Cosmopolitan Park Artè, il quale conterrà un imponente opera museale già ideata dal Maestro "Santi Sindoni", raffigurante il cosmo dal bing bang al giudizio universale esposta e dispiegata nella grande sala rettangolare attraverso pitture, vetrate, sculture e mosaico. Con molta probabilità il grande polo museale sarà insediato tra il territorio di Avola e Noto.
L’artista Santi Sindoni trae la sua ispirazione dalla natura e dalla sua musa Artè per cui il suo museo ha come elemento centrale l’acqua, che accoglie e protegge in una visione museale. Di prossima uscita il saggio spirituale " Oltre la Bibbia" manifesto culturale del polo museale. Dice il maestro Sindoni :"Il Museo Arte' è un'Astronave Cosmica, la cui Antenna è il riferimento diretto con l'Energia Universale, affinché l'uomo possa connettersi spiritualmente e mentalmente con l'equilibrio dell'Anima dell'Universo. Il desiderio di costruirlo in Sicilia, nasce dai valori dell'Italia che ha dimostrato di avere insegnato la cultura a paesi come la Francia, la Germania, l'America. L’Italia che con la Grecia è la Scuola del Mondo Occidentale, l'esempio della Cultura, dell' Arte e di tutti i valori umanistici e che si è saputa confrontare dalle antichità a oggi con le Culture Orientali!”
All'interno del Museo sarà realizzata un'Accademia di pittura, un Centro di artigianato artistico, un Laboratorio di Erbe officinali, che daranno vita attraverso le più moderne tecnologie a prodotti specialistici sul territorio. Il museo racchiuderà nel suo design interno una forma geometrica: da una parte la sala museale in orizzontale, contrastata dalla verticalità del cilindro, strutture note all’architettura internazionale d'avanguardia che portano la firma dell'architetto Roberto Sindoni.
Previsto anche l'inserimento di un Planetario per valorizzare l’ambito rurale. Lo strumento di arricchimento culturale e scientifico per la divulgazione dell’astronomia e delle scienze affini consentirà d’incrementare il panorama culturale provinciale, regionale e di tutto il Sud Italia.
La sala principale del Museo, è collegata ad un cilindro con un raggio di mq 40, di 2.800 mq per piano (5 piani di 4,00 mt ciascuno), con struttura in acciaio e vetro che accoglie, in tutti i suoi spazi, distinti piccoli musei itineranti, bar, ristoranti e uffici facenti parte dell’organizzazione museale ed infine le sale per la stampa. La forma cilindrica richiama il valore simbolico di voler riunire le varie arti e culture dei popoli che visiteranno il museo. Il colore azzurro come le lunghe vetrate conferiscono all'insieme un senso di compenetrazione tra interno ed esterno. La sala è sormontata da un sistema di vetrate al cui interno scorre dell’acqua, per conferire allo spazio una dimensione soprannaturale, creando la suggestione ottica di vedere una grande cascata.
All’interno l'archivio delle opere del Maestro "Santi Sindoni", sarà curata anche l’autentica e archiviazione delle Sue opere, saranno istituite borse di studio e premi per i giovani pittori emergenti. All’esterno del museo vi sarà un parco avente anche giardini pensili, aperto ai bambini e loro genitori per godersi la natura e la cultura.
La struttura, ospiterà anche un Museo Antropologico, un Museo Archeologico, un’Università con le facoltà di Fisica, Cosmologia, Biologia e tutto ciò che riguarda la Scienza, una scuola di Alchimia sia a livello Spirituale sia come laboratorio e scuola di Meditazione che sarà diretta dal Maestro spirituale il Conte Carmelo Crispino.
Responsabile internazionale del settore comunicazione, arte ed eventi sarà la dott.ssa Melinda Miceli, nota scrittrice e critico d'arte e direttore artistico onorifico di vari premi e riviste. Il museo organizzerà anche eventi di alta moda e concorsi inerenti al Cinema. In un'ala vi sarà un Albergo per ospitare i turisti che vogliono trascorrere le vacanze presso Arte'seguendo uno stile salutista con l’alimentazione e lo sport.
Il centro di solidarieta' si chiamera' "Io sono Giuseppe".
La proposta e' quella di far recuperare l’investimento entro dieci anni dalla realizzazione del museo attraverso i proventi che si realizzeranno per poi reinvestirli in progetti di sviluppo sociale/culturale in accordo con la Regione.
Dott.ssa Melinda Miceli, storico e critico d'arte Enciclopedia d'arte italiana, Luz Cultural, Ars Magistris, Globus, Pittart, Ok arte, Arts Direct.

Delta Na Enciclopedia d'arte Salon
Du 04 Mars 2020 au 06 Mars 2020 à Siracusa
Entrée: Gratuit

The colors of the soul in Delta N.A.'s informal painting

Alessandro Vignola and Neva Epoque, aka DELTA N.A. paint "With light in the heart"

Critical article by Dr. Melinda Miceli The Art Critic Melinda Miceli

Concept and evolution of art Art History Currents of Art City of Art The art of illusion Contemporary art Exhibitions and painting events The critical corner CalendArte

Alessandro Vignola and Neva Epoque, aka DELTA N.A, paint with four hands and live traveling among their countless exhibitions; Los Angeles, Beverly Hills, Genoa Biennale, Turin (Davico Gallery), Miami, Prato, Monte Carlo, Paris, Bargemon. From the inner dichotomy of contemporary man between earthly and divine forces, their artistic inspiration unfolds, made up of forms and appearances that sometimes overlap in levels and coloristic gradations in which, like a code, the first unveils the as the intellect gradually unties itself from artistic creation. Overlapping of geometricizing signs with iconic structures reproduce in pictorial intrigue man and nature in a synergistic creative commitment aimed at unifying in art the male and female soul, giving life to an intense, unpublished and acclaimed combination Success.
With light in your heart
The work "With light in the heart" - Tribute to the Cathedral of St. Martin in Lucca and the transverberation of St. Teresa D'Avila was born from the intention to unite on the canvas the dreamed memory of the great cathedral of St. Martin to the wonderful history of the wonderful history of the wonderful history of the wonderful history of the Transverberation of S.Teresa D'Avila.

This sacred figure with magnificent strength and spirituality is revealed in all its splendor while the light calls it to itself; total abandonment and the most complete trust in divine love symbolically corroborate God's existence; and in this mystical contemplation and ecstasy S.Teresa entrusts body and soul to God.

The image of transverberation associated with the architectural majesty of Lucca Cathedral reveals a universe in which the creed in the projection of a coveted spiritual elevation emerges vehemently. If the dream is the small occult part that leads to the most hidden and intimate part of the open soul on the original cosmic night that was already soul long before the consciousness of the self existed, with the dream we penetrate into the deepest universal true and eternal still plunged into the darkness of the primitive night in which everything was and all was in him. The light clouded by forces that do not allow to see the divine beauty, hovers on this beautiful canvas through color, frequency necessary to be able to enter by crossing together with creativity, in those archaic places of the soul, which trace their Expression. Signs, transparency, shapes and colors, laid on the support in an alternation of brushstrokes become the earthly portrait of a higher and venerable reality that expresses the "code of the soul". In the "formal breakdown" of the manifest world, every detail, every veil, every irradiation of light, needs to the scenic whole to create the magical context that opens the scene to the manifest of a life-giving divine phenomenon. The color rich in emotional and emotional meanings, together with the sign strengthens the metaphysical dimensions of the image in this painting that constitutes a topos of the soul absorbed in a path stretched towards a bright and ascetic horizon.

The masterful structural orchestration of the Opera encompasses the arcane role of color, with its supernatural nuances of indigo and yellow, the fundamental value of the painting, which does not have a veristic draft, but becomes metaphor, bridge, stretched towards a wonderful and evocative transcendent figuration, which overwhelms the ephemeral concreteness of the real to awaken ascetic and unspoiled suggestions".

ART MUSEUM PRIZE Exposition
Du 20 Septembre 2020 au 28 Septembre 2020 à Siracusa Noto
Entrée: 50 € EU

Art museum prize of the Federician Templars
FEDERICIAN TEMPLAR ART MUSEUM AWARD

In the wake of the Certamen on the great Cathedrals, the award has the objective of defending the ancient values and canons that have always distinguished art and its protagonists.
VIP guests: Sensi Lorente, Fabio Carmelo D’Antoni, Delta NA, Emiliano Alfonsi

The jury will be composed of: Corrado Armeri, Lucia Caccamo, Rosario Abate, President Melinda Miceli, Supervisor of the Grand Master Federiciano Corrado Maria Armeri.

Acceptance of the regulation and the result is unquestionable.
Honorable mention to the artists who will donate a work for charity that will be auctioned.
The event will take place in September on a date to be defined in the presence of political and industry authorities and great VIP personalities in the INSTITUTIONAL venue to be defined within a dinner-show.

All selected and participating artists will be invited to subsequent institutional exhibitions abroad in prestigious venues in the presence of authorities.

For artist selection and regulations, send an application to infomelindamiceli@gmail.com or on the facebook page ART MUSEUM PRIZE OF THE FEDERICIAN TEMPLARS


Dr. ssa Melinda Miceli, President of Certamen on the great Cathedrals of the West, responsible for the art sector of the Federician Templars.
Honorary artistic director Ars Magistris explorer of art, Oscar of the arts, Sarno city festival, Luz Cultural. Art critic Italian art encyclopedia, Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Luz Cultural Magazine, Globus, Pittart, Art direct.
Art museum prize of the Federician Templars
PREMIO ARTE MUSEO TEMPLARI FEDERICIANI
Sulla scia del Certamen sulle grandi Cattedrali il premio si pone l’obiettivo della difesa degli Antichi valori e canoni che contraddistinguono da sempre l'Arte e i Suoi protagonisti.
Ospiti vip: Sensi Lorente, Fabio Carmelo D’Antoni, Delta NA, Emiliano Alfonsi.

La giuria sarà composta da: Corrado Armeri, Lucia Caccamo, Rosario Abate, Presidente Melinda Miceli, Supervisore il Gran Maestro Federiciano Corrado Maria Armeri.

L’accettazione del regolamento e del risultato è insindacabile.
Menzione d’onore agli artisti che doneranno un’opera per beneficenza che sarà messa all’asta.
L’evento si svolgerà a settembre in data da definirsi alla presenza di autorità politiche e del settore e di grandi personalità Vip in sede ISTITUZIONALE da definirsi all’interno di una cena¬-spettacolo.

Tutti gli artisti selezionati e partecipanti saranno invitati a successive mostre istituzionali all'estero in sedi prestigiose alla presenza di autorità.

Per selezione artisti e regolamento inviare candidatura a infomelindamiceli@gmail.com o sulla pagina facebook ART MUSEUM PRIZE OF THE FEDERICIAN TEMPLARS


Dott. ssa Melinda Miceli, Presidente Certamen sulle grandi Cattedrali dell'Occidente, responsabile settore arte Templari Federiciani.
Direttore artistico onorifico Ars Magistris explorer of art, Oscar delle arti, Sarno città festival, Luz Cultural. Critico d’arte Enciclopedia d’arte italiana, Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Luz Cultural Magazine, Globus, Pittart, Art direct.


Art museum prize of the Federician Templars
PREMIO ARTE MUSEO TEMPLARI FEDERICIANI
Sulla scia del Certamen sulle grandi Cattedrali il premio si pone l’obiettivo della difesa degli Antichi valori e canoni che contraddistinguono da sempre l'Arte e i Suoi protagonisti.
Ospiti vip: Sensi Lorente, Fabio Carmelo D’Antoni, Delta NA, Emiliano Alfonsi

La giuria sarà composta da: Corrado Armeri, Lucia Caccamo, Rosario Abate, Presidente Melinda Miceli, Supervisore il Gran Maestro Federiciano Corrado Maria Armeri.

L’accettazione del regolamento e del risultato è insindacabile.
Menzione d’onore agli artisti che doneranno un’opera per beneficenza che sarà messa all’asta.
L’evento si svolgerà a settembre in data da definirsi alla presenza di autorità politiche e del settore e di grandi personalità Vip in sede ISTITUZIONALE da definirsi all’interno di una cena¬-spettacolo.

Tutti gli artisti selezionati e partecipanti saranno invitati a successive mostre istituzionali all'estero in sedi prestigiose alla presenza di autorità.

Per selezione artisti e regolamento inviare candidatura a infomelindamiceli@gmail.com o sulla pagina facebook ART MUSEUM PRIZE OF THE FEDERICIAN TEMPLARS


Dott. ssa Melinda Miceli, Presidente Certamen sulle grandi Cattedrali dell'Occidente, responsabile settore arte Templari Federiciani.
Direttore artistico onorifico Ars Magistris explorer of art, Oscar delle arti, Sarno città festival, Luz Cultural. Critico d’arte Enciclopedia d’arte italiana, Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Luz Cultural Magazine, Globus, Pittart, Art direct.

Omaggio a Caravaggio Exposition
Du 07 Mars 2020 au 07 Mai 2020 à Catania
Entrée: 5000 € EU

Muse in art tributo al Caravaggio è una mostra d'arte contemporanea internazionale con la presenza di un'opera caravaggesca e di vari storicizzati e artisti selezionatissimi. Giorno 7 marzo 2020 al Contea Caravaggio Museum, ore 18.00 sarà inaugurata la Mostra " Muse in Art " Tribute to the Master Michelangelo Merisi From Caravaggio con il Patrocinio della Città Metropolitana di Catania. Organizzazione Museo Contea del Caravaggio, critico d'arte Melinda Miceli.

Certamen internazionale Exposition
Du 19 Avril 2020 au 24 Avril 2020 à Siracusa
Entrée: Gratuit

Vista la regressione culturale nel campo umanistico, artistico ed evolutivo dell'Uomo, il Certamen sulle cattedrali dell'Occidente scende in campo per la difesa degli Antichi valori e canoni che contraddistinguono da sempre l'Arte e i Suoi protagonisti.

Il Circolo degli Artisti del Certamen apre le Sue porte a tutti gli uomini e donne d'arte, Artisti, Mecenati, politici, letterati che intendano l'arte in maniera professionale e nel recupero delle tradizioni classiche e della valorizzazione dei territori.

Pertanto e' aperta fino al 20 aprile una selezione internazionale di artisti da inserire nell'organico del Nostro Circolo e nella Nostra programmazione di crescita con strategie di marketing, committenze e premi che saranno assegnate agli artisti qualificatisi cui si aprira' un grande scenario per il proprio curriculum a livello internazionale.

Se ti senti aderente alla nostra descrizione e filosofia nel modus di fare arte invia il Tuo curriculum alla nostra attenzione.
E' il momento decisivo della tua svolta.

Il Circolo Artisti del Certamen sulle Cattedrali dell'Occidente, rifacendosi all'antica corte dell'Imperatore di Svevia e'sincretistico di tutte le arti e religioni e tutela il sapere umanistico e artistico delle migliori menti del nostro tempo.

La storica cornice del Certamen internazionale sulle grandi cattedrali d'Europa indetto da Ok Arte Milano con la collaborazione di Luz Cultural Spagna, Globus Television e magazine, Enciclopedia d'arte italiana, inserito all'interno della rassegna culturale internazionale Sarno citta'Festival Premio Ippogrifo d'oro, Oscar delle arti Ospiterà la mostra a d’arte contemporanea Urbis et civitas sugli stili e sui profili dell’Arte figurativa e astratta di Artisti selezionati dal comitato scientifico del Certamen.
Nella prestigiosa Casa Museo Elio Vittorini e Biblioteca civica di Siracusa. Ortigia Via Roma fronte Cattedrale e a fianco Palazzo Vermexio.
Evento nell’evento, ospiterà anche un’opera del grande artista storicizzato Antonio Manzi, assicurerà agli artisti grande visibilità e un’ottima attenzione e cura di ogni opera che si sceglierà di presentare: il vernissage, l’allestimento, la comunicazione in quasi tutte le riviste on-line del settore.
Per info Inviare curriculum e opere alla mail infomelindamiceli@gmail.com

Dott.ssa Melinda Miceli, Presidente Certamen sulle grandi Cattedrali dell'Occidente
Direttore artistico Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Oscar delle arti, Luz Cultural
Critico d’arte Enciclopedia d’arte italiana,Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Luz Cultural Magazine

Frijda Mentre muori di piacere Concert
Du 08 Mars 2020 au 08 Mars 2020 à Catania
Entrée: Gratuit

I Frijda, la rock band del cantante Giancarlo Sciacca, in arte Thor, personaggio carismatico e irrequieto, con l’etichetta OnTheSet di Luca Venturi, del famoso produttore discografico, ha pubblicato a settembre 2018 il primo singolo “Mentre muori di piacere”, che anticipa l’uscita dell’album “Scacco Matto” di cui è prevista l’uscita nella primavera 2020, attesissima dopo il primo per il successo di pubblico e di critica ricevuto. Tutti i brani dei Frijda sono presenti nei migliori digital-stores (iTunes, Google Play, Spotify, etc…) ed i video ufficiali sono pubblicati sulla piattaforma di Youtube e sono seguitissimi sui social per la fascinazione vocale ed estetica del tenebroso cantante Thor.
Il gruppo musicale nato a Catania nel 2003 dall’idea di Thor voce, è composto da Gaetano Giuttari alle chitarre, Adrian Rus alle tastiere, Domenico Cottone al basso ed Emanuele Leocata alla batteria. Vantano un curriculum notevolissimo; nel 2005 la band ha vinto le selezioni di “Sanremo Rock”. Nel 2006 il Calcio Catania finanzia l’incisione dell’inno ufficiale “Let’s go Liotro” nella stagione della promozione in serie A che avvenne nel 2006. Nello stesso anno apriranno il concerto ad artisti del calibro di Franco Battiato e di Mario Venuti. Nel 2007 contattati dall’ On. Vittorio Sgarbi per aprire il concerto del grandissimo Lucio Dalla, riceveranno un riconoscimento Artistico dalla Provincia di Catania e dal comune di Catenenuova (EN). Nel 2009 aprono il concerto degli “Archinuè” e l’anno successivo saranno finalisti al Premio “Lucio Battisti” di Isernia aprendo il concerto dell’artista Alex Britti. Nel 2010 pubblicano il brano “Chi mi aiuterà”, cover rivisitata della band anni ’60 “I Ribelli”, ottenendo grande attenzione e stima per la capacità di rivoluzionare un brano storico senza dissiparne il fascino.
Il nome “Frijda” è un omaggio al pensiero artistico della pittrice messicana Frida Kahlo, dalla quale Giancarlo rimase molto colpito durante gli studi universitari. In Frijda egli vide un esempio di forza di vivere sovrumana evidente nelle sue opere che “non dipingono sogni, ma realtà”; e della sua celebre frase, “Pies para qué los quiero, si tengoalas pà volar?”(Piedi, perché li desidero se ho le ali per volare?), ne fece il motto della propria Band.
Il genere dei Frijda è il “Rock”, un rock che ha le sue fonti di ispirazione nelle band storiche statunitensi e britanniche adattato all’evolversi del tempo e alle concezioni musicali dei nostri giorni e del nostro paese. Dietro il carisma del proprio leader nel 2003 la band ha l’onore di aprire il concerto de Le Vibrazioni durante una tappa del TIM Tour
Di seguito l’intervista a Thor dei Frida ovvero Giancarlo Sciacca.
Quale ritenete sia la caratteristica principale del vostro sound?
“La nostra musica è basata sulle chitarre. In generale, evitiamo il virtuosismo fine a se stesso. Cerchiamo di entrare nel brano, di capire quello che dice e di fare uscire un prodotto omogeneo. Ogni canzone ha un suo tema ed un suo stato d’animo che deve essere rispecchiato dai singoli elementi della band”.
“A quale gruppo vi ispirate?”
“Noi speriamo di non assomigliare a nessuno anche se è normale che, in ogni cosa che fai, qualcuno ci vede riferimenti ad altri artisti. Cerchiamo di essere noi stessi, tenendo presente che ci sarà sempre qualcuno pronto a immedesimarsi o a criticarci, ma, in fondo, fa parte del gioco e a noi le critiche stanno bene quelle degli specialisti soprattutto ”.
“Mentre muori di piacere” è la canzone dell’anno rimasta nella memoria di tutti per la sua sensualità ma anche per la tua voce?
“È una canzone sensuale ma nasconde anche una mia riflessione sulla vera natura dell’uomo. Spesso il nostro istinto è soffocato dalle regole e ci adattiamo al mondo che ci circonda usando maschere. L’unico momento in cui l’essere umano riesce ad essere se stesso è quando si abbandona agli istinti primordiali. Quindi “Mentre muori di piacere” si potrebbe considerare un inno di esaltazione dell’istinto con un suadente video.cNon a caso è rimasto impresso.
Un artista ha due grandissime responsabilità quando sale su un palco. Avendo un grande potere sulle persone, soprattutto su quelle che hanno una personalità meno forte…ho visto gente imitarmi e ho detto tutto! Deve sempre cercare di essere originale ma soprattutto di trasmettere messaggi positivi e le nostre canzoni piacciono anche per i testi colti veicolati bene dalla musica e dalle immagini”.

Bellezza divina exposition Exposition
Du 19 Avril 2020 au 24 Avril 2020 à Siracusa Biblioteca Museo Elio Vittorini Ortigia Palazzo del Governo
Entrée: 75 € EU

MOSTRA D’ARTE internazionale “BELLEZZA DIVINA- SEZIONE AUREA
Donazioni artistiche alla Biblioteca Museo Elio Vittorini in gemellaggio con Oscar delle arti di Sarno. Mostra convegno sul libro virtuale “E venne il tempo delle cattedrali” a cura di Melinda Miceli. Sarà presente l’autore Nuzzo Monello con “Rinascenza” ispirato ai fatti di Notre Dame de Paris.
BIBLIOTECA MUSEO ELIO VITTORINI Ortigia-Siracusa
SE VUOI VALORIZZARE LA TUA OPERA D’ARTE SACRA E O SIMBOLICA INSCRIVILA NELLA COLLEZIONE DELLE CATTEDRALI BY CERTAMEN LETTERARIO E ARTSISTICO INTERNAZIONALE. INVIA CURRICULUM E OPERA a certamencattedrali@gmail.com
Durante l’iscrizione ti sarà inviato il regolamento da accettare in caso di ammissione dell’esame del Comitato Scientifico.
Comitato scientifico composto da: l’ambasciatore Ray Bondin, il regista Stefano Reali, il critico Alberto Moioli direttore dell’Enciclopedia d’arte italiana, il Gran Maestro dei Templari Federiciani Corrado Armeri, il fisico nucleare Jacek Ciborowsky con presidente il Critico d’arte Melinda Miceli
Artisti Vip: Antonio Manzi, Sensi Lorente, Emiliano Alfonsi, Delta Na, Anna Maria Guarnieri che si ringrazia per il logo della locandina tratto dall’opera “La totalità del tutto”. Saranno presenti gli Artisti segnalati dal Certamen:, Sandro Masala, Sebastiano Cosimo Auteri, Pasquale Viscuso, Vincenzo Presenti, Laura Calafiore, Armando Nigro che si ringrazia per l’opera di sfondo ”Scroscio del barocco”.
Le opere selezionate saranno recensite e pubblicate su Gigarte e Artmajeur, dietro selezione e altri termini anche su www.okarte.it, Informazione.it, Luz Cultural, Globus, Pittart. Comunicati su Exibart e tutti i social e portali d’arte.
Dott.ssa Melinda Miceli presidente Certamen internazionale sulle grandi Cattedrali
Direttore artistico Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Oscar delle arti, Luz Cultural
Critico d’arte Enciclopedia d’arte italiana,Ok arte, Ars Magistris explorer of art, Luz Cultural Magazine, Globus, Pittart

ABSTRACT DI PASQUALE VISCUSO Exposition
Du 14 Février 2020 au 15 Février 2020 à Teatro Ambasciatori CATANIA
Entrée: 3000 € EU

Il Teatro Ambasciatori di Catania dal 15 al 16 febbraio ospiterà la Mostra Personale del Maestro Pasquale Viscuso a cura del Critico d’arte Melinda Miceli presidente del Certamen internazionale sulle cattedrali e direttore artistico onorifico di Ars Magistris, Luz Cultural e Oscar delle arti. In Abstract exibition by Pasquale Viscuso saranno visibili le più belle opere del maestro Siciliano dell’astrattismo. La mostra è un grande evento per tutti gli spettatori e visitatori della Rassegna Teatrale di Prosa, per i collezionisti ed ammiratori di uno dei più grandi maestri dell’astrattismo contemporaneo.
“Pasquale Viscuso nasce a Catania nel 1951, vive e opera a San Giovanni la Punta (CT). Ha conseguito il diploma di maestro d’arte (1968) all’Istituto d’arte di Catania e dopo gli esordi figurativi, sposta la sua ispirazione sull’astratto. L’abilità e la notorietà indiscussa del maestro Viscuso è testimoniata da tutti gli autorevoli cataloghi contengono il suo nome a partire dall’Enciclopedia d’arte italiana. Nella sua arte contempla due anime complementari ma separabili, astratto e figurativo, elaborate da un processo di improvvisazione psichica sul campo fisico e spirituale; una tecnica volta a ricercare l’invisibile con le regole del buon disegno destrutturato come in un’esplosione nella quale si palesano segmenti e prospettive, al confine con l’informale e il tachisme.
Viscuso estrae dalla sua intuizione un proprio alfabeto primitivo, che proviene da un’indecifrabile linguaggio arcaico, mosso da un segno efficace che pulsa di un ritmo ancestrale avente il ruolo funzionale di renderlo fortemente contemporaneo. Nello svuotarsi del suo calligramma l’artista mette in scena l’accettazione volontaria e sapiente del caso all’interno di una sperimentazione visibile nelle cromie delle superfici, nelle vivaci tinte pastello, mai troppo sature che mostrano audaci segni intenti ad indagare il profilo ineffabile dello spazio e del tempo.
Archetipi di principi immateriali e soffio vitale sono genialmente partecipi di un divenire figurativo in attesa di una definizione iconografica che fugge in esiti estremamente trionfanti. Le variazioni sul tema si aprono a suggestioni filosofiche orientali, dove il gesto meditato e controllato come nelle calligrafie giapponesi, fa emergere l’incontenibile ritmo di segni brevilinei che occupano tutta la tela alludendo al movimento della folla o della natura, quasi osservate al microscopio. La suggestione prende forma sulla tela e dà vita ad un’alchimia di sfumature e gradazioni di colore, una cifra vivente, con una “grammatica” e una percezione dettagliata che conserva la sua doppia natura di indagine naturalistica e allusione simbolica e mette in fuga le conoscenze formali a favore di una danza emotiva e spirituale. Nella sua “pittura lirica” la funzione simbolica ed espressiva del colore evidenzia il suo mondo emotivo ed un atteggiamento poetico che trapela dai soggetti sulla tela, ispirato dalla relazione tra l’uomo e le forme. Il quadro si fa sinfonia musicale che racchiude il volto di esteriore delle espressioni interiori. Ad uno sfondo bianco di “silenzio primordiale” che via via sfuma in tonalità chiare tendenti all’azzurro, interagiscono diverse, linee e strutture che sembrano dar vita ad uno sciame cosmico luminoso con uno sviluppo obliquo. Il carattere simbolico del segno “cerchio” trasmette il dinamismo, estrapolando un’illusione in cui il legame cosmico variabile contiene infinite risorse inconsce. Ed è in questo passaggio che la pittura astratta di Pasquale Viscuso varca il confine del tempo e disegna la nuova trama del secolo avvolta un silenzio eterno che nel suo divenire risuona interiormente nel mistero del colore”.

Commentaires

Melinda Miceli le 08/05/2020
L’artista Pasquale Viscuso nasce a Catania nel 1951, vive e opera a San Giovanni la Punta (CT). Ha conseguito il diploma di maestro d’arte (1968) all’Istituto d’arte di Catania e dopo gli esordi figurativi, sposta la sua ispirazione sull’astratto. Nella s